Petrolio + Elyza Jeph
22:00 - 17 Marzo 2019

PETROLIO Depositario di un’idea di materia oscura e ribollente fin dal nome, Petrolio è una creatura irrequieta generata dalla mente e dalle macchine di Enrico Cerrato, bassista degli
astigiani Infection Code. La passione per l’elettronica già manifestata con la band, nonché col progetto Gabbiainferno, ha qui modo di essere protagonista assoluta ed evocare scomodi fantasmi. Attitudine industriale, feedback noise, synth, campioni e strumenti, convergono in questa ideale
colonna sonora di una distopia incombente. Il colore dominante è, ovviamente, il nero. Il messaggio di fondo potrebbe tranquillamente essere: -Don’t be happy: worry-.
Enrico coglie di sorpresa l’ascoltatore con le sue staffilate. Aldilà dell’ottima stratificazione sonora che permette di cogliere nuovi particolari anche dopo diversi ascolti, ciò che stupisce in Petrolio è il suo essere assolutamente fruibile pur mantenendo ben in evidenza il proprio carattere sperimentale. Eccellente sottofondo per film mentali e riflessioni notturne.

ELYZA JEPH
Il duo nato nel 2016 è formato da Lisa Starnini (voce) e Joe Nocerino (chitarre, synth e programmazioni). Entrambi musicisti professionisti e grandi fan di Massive Attack, Portishead, NIN, Tool, decidono di mescolare tutte le loro influenze approcciandosi a un trip hop con sonorità più rock che definiscono TRIP ROCK.
Nel 2017 pubblicano THE REASON, premiato nel 2018 a Los Angeles ai The Akademia Awards
per Best alternative rock Song e Best Video.
Sono attualmente in nomination all’International Songwriting Competition di Nashville e agli
Independent Music Awards di New York.

Nel 2018 producono THE SEA, colonna sonora del booktrailer di Napoli Velata, ultimo lavoro per
Newton Compton dello scrittore Maurizio Ponticello e GOODNIGHT, pubblicata per il progetto
ANATOMIA FEMMINILE di Michele Monina.

Collaborano attualmente con Simon Duffy (Planet Funk, Massive Attack, Mika, Missy Elliott…) alla produzione del prossimo lavoro discografico previsto per il 2019.

Ingresso riservato ai soci ARCI
Contributo artistico € 5,00

Torna su