The Ghost Friend + The Defiance
22:00 - 27 Aprile 2019

Sul palco dello Ziggy Club approdano i The Ghost Friend & i The Defiance, con le loro miscele esplosive a base di alternative music & punk rock!

Contributo artistico 5 euro
Ingresso riservato ai soci ARCI

Dalle ore 00.30 ZIGGYNITE:
Music selection by Karlito Dott. Volume
ingresso UpToYou!

THE GHOST FRIEND:
nascono nell'ottobre 2012 a Torino.
La calvizie incipiente e il background musicale comune spingono da subito Ste, Giò e Pier a rispolverare le chitarre e mettere su una band.
Dopo incredibili vicissitudini, i 3 incontrano il leggendario batterista Cecco. L'intesa è istantanea e lo scopo è chiaro: suonare punk-rock (male) da dio.
Ad un anno e mezzo di distanza tutto è pronto. Le chitarre accordate, le pelate lucidate e le birre fresche.
Il GHOST FRIEND è arrivato, guardatevi le spalle!

P.s. Se vi state chiedendo chi è - o meglio, che cos'è - il Ghost Friend, eccovi accontentati.
Il "Ghost Friend" è un'imprescindibile mossa sessuale praticata da tempo immemore.
Per questa mossa sono necessari: un amico, una vespa e un terrazzino che si affaccia sulla strada. Fare sesso nel terrazzino, possedere la compagna da dietro guardando la strada. Poi, con una mossa velocissima, farsi sostituire nell’atto da un amico senza che la ragazza se ne accorga. Mentre lei viene lavorata, vestirsi e salire sulla vespa il più presto possibile. Passare sotto il terrazzino con la vespa salutando la fanciulla che rimarrà di stucco pensandovi dietro di lei e vedendovi invece in sella al motorino.
Per i più mattacchioni.

THE DEFIANCE:
Nati nel 2012, i The Defiance trovano ben presto la loro attuale quadratura suonando un alternative rock sporco e baritono, girando la Sardegna e facendosi conoscere allo sparuto pubblico alternativo sardo grazie al primo LP From the ink of our skin (2013). Nell’Aprile 2017 la band firma con la indie label italiana Seahorse Recordings per la pubblicazione del loro secondo LP dal titolo RISE, un concept-album di 11 brani, un percorso unico che descrive la caduta e l’ascesa, lo smarrirsi e il ritrovarsi di un ragazzo dei giorni nostri. Un’orbita perfetta che circonda l’uomo e che viaggia da un sentimento all’altro, descrivendo complicate sensazioni interne, comuni, quotidiane.

La loro musica, impossibile da ricondurre a un unico stile, varia dallo stoner secco, a una miscela di punk rock e folk music, attraverso un armamentario di distorsioni ed effetti di modulazione saggiamente amalgamati in una live performance energica ed esplosiva che contribuisce a definire il sound delle loro composizioni.

Torna su